Italian Albanian Armenian Chinese (Simplified) English Filipino French German Japanese Russian Spanish

Pinsa venexiana ( pincia, pinza )

Rate this item
(1 Vote)

Si tratta di un dolce di origini antichissime forse il più rustico dei dolci veneziani. 

Ogni famiglia possiede la sua ricetta segreta, o meglio ancora...la si prepara con quello che si ha in casa. C'è chi la prepara con la polenta al posto del pane raffermo.

Viene comunemente preparato tra il periodo natalizio e quello dell'Epifania.  Si accompagna molto bene con vino rosso o comunque vino dolce.  

Questa è solo una versione, esistono molte varianti personali che prevedono aggiunta di pinoli e frutta candita, pezzi di mela e liquori, semi di finocchio, e cacao all'impasto. 

300 g di mollica di pane vecchio

90 dl di latte

150 g di farina

30 g di burro

100 di zucchero

80 g di uva sultanina

2 uova

un pizzico di sale

 

Ammorbidire l'uvetta in acqua tiepida e sbattere le uova (tuorli e albumi). 

Tagliare il pane a pezzetti, metterlo in una terrina, versarvi il latte e lasciar ammollare per almeno mezz'ora. 

Aggiungere piano, piano la farina, lo zucchero, il burro a temperatura ambiente, l'uvetta, le uova sbattute, il pizzico di sale e amalgamare il tutto. 

Imburrate e cospargete di pan grattato una tortiera a bordi alti, versarvi il composto e spargere in superficie i semi di finocchio. 

Cuocete a 180° (forno già caldo) per quasi un'ora. Lasciate la raffreddare , poi toglietela dallo stampo e servitela.

Last modified onDomenica, 20 Settembre 2015 17:04

Related items

More in this category: « Pasta e fasiòi Risi e bisi »

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.