Italian Albanian Armenian Chinese (Simplified) English Filipino French German Japanese Russian Spanish

Baicoli

Rate this item
(0 votes)

Si tratta di Dolci che tuttora caratterizzano Venezia. L'origine del loro nome è tuttora un mistero però si potrebbe far risalire alla forma allungata di alcuni pesci che venivano chiamati appunto baicoli.

Quattro etti di farina

20 g di burro

20 g di olio vegetale

50 g di zucchero

15 g di lievito di birra

Un albume d'uovo

Latte

Sale

 

Si comincia col preparare una pasta molto densa con un quarto della farina insieme al latte lievito e questo palla che viene formata va lasciata riposare in una terrina coperta per almeno un quarto d'ora. 

Con il resto della farina si procede la lavorazione mescolandola con lo zucchero il burro e la chiara nuovo montato a neve.Tutto questo va poi aggiunta la pasta lievitata.Con quanto viene preparato, vengono formati dei filoncini che vanno sistemati su una placca da forno imburrata che deve essere caldo ma non troppo.

Questi ultimi vanno poi tolti dal forno appena cominciano ad apparire dorati. In filoncini allora vengono tolti dal forno e lasciate riposare per uno o due giorni; a questo punto venivano affettati nella classica forma del biscotto, e poi rimesse nel forno tiepido dove avrebbero dovuto perdere tutta la loro umidità, assumendo il caratteristico colore e la consistenza dei biscotti che ben conosciamo.

Last modified onDomenica, 20 Settembre 2015 17:00

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.