Lunedì, 03 Agosto 2015 00:00

San Giorgio Maggiore

Rate this item
(0 votes)

Chiamata "maggiore", per distinguere dalla più piccola isola di San Giorgio in Alga. 

Il primo insediamento religioso risale al 790, con la costruzione di una piccola chiesa a opera dei monaci benedettini. Diventa poi di loro proprietà tutta l'isola a partire dal 982, donata loro dal Doge dell'epoca.

La Chiesa visibile oggi è progettata dal Palladio, che si trova sull'omonima isola. Forse per la sua posizione proprio di fronte a San Marco, così come per le sue proporzioni molto grandi, è una delle chiese più scenografiche della città. 

Nell'interno sobrie decorazioni , e conta tra i tesori artistici due tele di Tintoretto sulle pareti dell'altare maggiore. 

Viene costruita tra il 1565 e il 1580.  La facciata però è stata completata solo in un successivo momento.  Segno caratteristico sono le imponenti colonne sugli alti plinti ( segno caratteristico del Palladio ). 

Nel progetto subentra il Longhena, dopo la morte del Palladio,  terminando  la biblioteca e lo scalone a due rampe nel 1640. 

Il campanile del 1467, viene ricostruito nel XVII secolo dopo un crollo. Il progetto è affidato al frate Benedetto Buratti. 

Dietro la chiesa è presente un ex monastero benedettino del X sec. , più volte ricostruito e ampliato ( anche dopo un terremoto nel 1229 ) .  Nel 1810 l'isola diventa porto franco, e viene costruita una banchina con due torrette faro ancora presenti.   

Il recupero dell'isola in tempi recenti di deve alla Fondazione Cini ( diventata proprietaria del monastero dal 1951 ) , che tra l'altro inaugura proprio qui il primo Premio Campiello nel 1963.

Additional Info

  • Sestiere: .
  • Apertura:

    .

  • Tariffa:

    .

  • Costruzione: .
  • Architetto - artisti principali: .
  • Fermata ACTV più vicina: .
  • Sito Web:

    .

  • Telefono: .
Read 1183 times Last modified on Domenica, 20 Settembre 2015 09:18