• Cultura
  • Posted
  • Read 1482 times

La Gondola

Costruire una bella gondola non è per niente facile. Per prima cosa reperire i materiali potrebbe essere già la prima cosa complicata : per la sua costruzioni infatti sono necessari ben 7 tipi diversi di legno, e se si pensa che lo scafo è costituito da ben quasi 300 pezzi Inoltre la forma non è perfettamente diritta, ma deve essere asimmetrica; il lato sinistro deve essere più curvo per assecondare l'azione laterale del remo, così come la sezione trasversale tende verso destra per bilanciare il peso del gondoliere.

I primi testi ufficiali che ne testimoniano la sua presenza nella città lagunare risalgono al 1094; appare in un decreto del doge vitale falier , e il loro nome viene citato come gondulam. Imbarcazione nera che solca le acque della laguna tra i canali di Venezia è una delle immagini più conosciuta della città nel mondo. Alla base del suo progetto costruttivo sta un grande ingegno nell'applicare le leggi dell'idrodinamica. 

Ne esistono molte varianti, ma il concetto rimane sempre lo stesso sia per le diverse dimensioni che per il tipo di utilizzo. L'origine stessa del nome non è ancora del tutto chiarita in quanto si pensa derivi o dal latino o dal greco. In origine ogni gondola aveva il proprio colore che veniva dato dalla famiglia di appartenenza, ma dopo la terribile peste del 1630 venne deciso in segno di lutto di dipingerle tutte di nero. 

Il loro colore nero che le rende tutte uguali, fu deciso dalla magistratura veneziana in quanto si dovevano evitare sprechi. Fatto curioso è che agli stessi gondolieri era proibito utilizzare imbarcazioni troppo appariscenti.

Last modified on Domenica, 20 Settembre 2015 16:14
(0 votes)