Lunedì, 03 Agosto 2015 00:00

Le chiese di San Teodoro e San Geminiano

Rate this item
(4 votes)

San Teodoro, è il santo greco primo patrono della città di Venezia ( sostituito poi da San Marco ) . La chiesa in suo onore è stata edificata nel luogo dove poi sorgerà la Basilica di San Marco e verrà da quest'ultima inglobata.

La chiesa di San Geminiano invece viene demolita e ricostruita al fondo della Piazza San Marco, e rimarrà li fino al 1807 , anno in cui per volontà di Napoleone parte delle Procuratie e la Chiesa stessa vengono vengono demolite per fare posto all'ala detta nuovissima o napoleonica. 

All'interno della chiesa di San Geminiano era sepolto Jacopo Sansovino,  che aveva curato la ricostruzione della facciata della chiesa nel XVI secolo, il suo corpo viene traslato nel battistero della chiesa di San Marco nel 1929. 

Vicino all'ingresso del Museo Correr esiste sulla pavimentazione una targa che ricorda la presenza della Chiesa.

La costruzione delle due chiese si deve ad un voto del generale Narsete comandante delle truppe bizantine, incaricato di difendere i territori nel nord Italia e contrastare le popolazione degli Ostrogoti.

Visitate le zone intorno a Rialto, si racconta, che rimane colpito dall'operosità delle popolazioni lagunari. Rimasto impressionato dalla città, prima di partire per una campagna militare, fece voto che se fosse ritornato vittorioso avrebbe edificato due chieste dedicate ai santi Teodoro e Geminiano.

Vinta la battaglia e ritornato a Rialto e approva il progetto delle due chiese che sorgeranno una di fronte all'altra alle rive opposte del canale Batario ( che oggi non esiste più interrato nel 1156 per allargare la piazza ).

Read 2224 times Last modified on Mercoledì, 21 Ottobre 2015 07:08