il leone di san marco

Il Leone di San Marco è uno dei simboli più iconici e riconoscibili di Venezia.

Quando el leon alza la coa, tuti i sbasa la soa . Questo è un detto popolare in voga ai tempi della Serenissima.

Raffigurato con le ali spiegate, la zampa anteriore destra sollevata e il volto fiero, il Leone di San Marco rappresenta la potenza e la grandezza della Repubblica di Venezia.

Origine del simbolo

La figura del Leone di San Marco ha le sue origini nel Vangelo di Marco, dove l'apostolo è descritto come un leone. La leggenda narra che, quando il santo morì, la sua anima si trasformò in un leone e, in questa forma, apparve a un pescatore veneziano che si trovava nella laguna di Venezia.

La leggenda venne usata come base per il simbolo della Repubblica di Venezia, che venne adottato intorno al XII secolo. Nel corso dei secoli, il Leone di San Marco divenne un simbolo di potere e di prestigio per Venezia, rappresentando la forza della città sia in campo militare che commerciale.

Il significato del Leone di San Marco a Venezia può variare in base alla sua rappresentazione, poiché la sua simbologia è stata sviluppata e modificata nel corso dei secoli a seconda del contesto storico, politico e culturale.

Ad esempio, la statua del Leone di San Marco nella piazza San Marco è un simbolo della potenza e dell'autorità della Repubblica di Venezia. Essa venne costruita come un simbolo della forza militare e della supremazia commerciale della città, che era in grado di dominare il Mediterraneo orientale.

D'altra parte, la rappresentazione del Leone di San Marco all'interno della Basilica di San Marco, nei mosaici della cappella di San Isidoro, assume un significato più spirituale e religioso, rappresentando la protezione divina della città e della sua gente.

Simbolo di potere

Il Leone di San Marco è stato usato in numerose occasioni come simbolo di potere della Repubblica di Venezia. Durante le conquiste militari, le navi veneziane issavano la bandiera della Repubblica, che raffigurava il Leone di San Marco. Questa bandiera venne esposta durante molte battaglie e venne spesso vista dai nemici come simbolo di potere e di forza.

Simbolo commerciale

Il Leone di San Marco è stato anche usato come simbolo commerciale per Venezia. Durante il Medioevo e il Rinascimento, Venezia era uno dei principali porti commerciali del Mediterraneo e il Leone di San Marco venne usato per segnalare le merci veneziane in tutto il mondo.

 

Leoni di San Marco di Venezia

Ci sono diversi esempi di statue del Leone di San Marco a Venezia. La più famosa è quella situata nella piazza San Marco, di fronte alla Basilica di San Marco. La statua originale, risalente al XII secolo, venne distrutta durante il sacco di Venezia del 1797, ma venne poi sostituita da una copia nel XIX secolo.

Altri esempi di statue del Leone di San Marco sono presenti in tutto il centro storico di Venezia, come quella presente sul Ponte dei Sospiri e quella presente sulla facciata della Chiesa di San Giovanni e Paolo.

Inoltre, il Leone di San Marco è presente anche nello stemma di Venezia, dove è rappresentato insieme alle iniziali della città.

Il Leone di San Marco è un simbolo di grande importanza per Venezia, rappresentando la potenza e la grandezza della Repubblica di Venezia. Questo simbolo è stato usato sia come simbolo di potere militare che commerciale e ha contribuito a fare di Venezia una delle città più importanti del Mediterraneo durante il Medioevo e il Rinascimento. Oggi, il Leone di San Marco è ancora un simbolo importante per Venezia e viene usato in molti contesti, come il calcio e la moda, oltre che come simbolo turistico.

 

il leone in Moeca 

viene rappresentato in maniera frontale, con le ali attorno alla propria figura, con molte variazioni. tiene il libro aperto davanti a se e ha una zampa appoggiata su di esso e l'altra piegata davanti a se. 

Si tratta di un simbolo molto utilizzato in città e il suo nome "moeca" deriva dal fatto che assomiglia alla forma del ben noto granchio della laguna 

il leone andante 

Si tratta di un Leone alato ritto sulle zampe, e la sua posizione nella quale viene ritratto è con la testa rivolta verso sinistra e la coda a destra. Molte le variazioni ed ognuna di esse ha un significato. Se regge la spada è simbolo di giustizia nei momenti di guerra. Se ha la lingua fuori , simboleggia benevolenza nei confronti del popolo. La coda alzata denota segno di vittoria; il libro chiuso (che quindi non mostra la parola PAX), significa periodo di guerra.

ti potrebbe interessare

Aprile 25, 2023

Festa del Redentore

in Cultura

by Venicepedia

Marzo 30, 2023

Il leone di San Marco

in Cultura

by Venicepedia

Aprile 22, 2023

Il Santo Patrono, San Marco

in Cultura

by Venicepedia