Carnevale di Venezia

Il Carnevale di Venezia è uno degli eventi più famosi e antichi del mondo, con una storia che risale al XIII secolo.

Questo festival annuale è famoso per le sue maschere elaborate e per la sua atmosfera incantata, che richiama visitatori da tutto il mondo. 

 

Il Carnevale di Venezia ha origini antiche, risalenti al XII secolo, quando la città era una potenza commerciale di primo piano in Europa. In questo periodo, il carnevale era un'occasione per le persone di tutti i ceti sociali di divertirsi insieme, indossando costumi elaborati e maschere, e di partecipare a feste e balli.

Tuttavia, il carnevale non è stato sempre visto con favore dalle autorità veneziane. Nel 1268, la festa fu addirittura vietata dal Senato di Venezia, a causa del caos e della violenza che spesso ne derivavano. Il carnevale fu poi reintegrato nel 1296, ma fu limitato a un periodo di tre giorni prima dell'inizio della Quaresima.

Nel corso dei secoli successivi, il Carnevale di Venezia divenne sempre più elaborato e sofisticato, con costumi e maschere che diventarono sempre più complessi e bizzarri. Nel XVIII secolo, la festa era diventata così famosa che i visitatori provenienti da tutta Europa si recavano a Venezia per parteciparvi.

Tuttavia, il carnevale venne di nuovo vietato nel 1797, quando Napoleone conquistò la città e impose un divieto su tutte le feste e le celebrazioni. Il carnevale non fu ripristinato fino al 1979, quando fu deciso di riportare in vita questa antica tradizione.

Una delle tradizioni più importanti del Carnevale di Venezia è l'uso delle maschere. Queste maschere erano originariamente utilizzate per nascondere l'identità delle persone durante la festa, permettendo loro di partecipare alle attività del carnevale senza rivelare il loro vero volto. Oggi, le maschere sono diventate un elemento essenziale della festa, con visitatori e locali che indossano costumi elaborati e bizzarri.

Le maschere più famose del Carnevale di Venezia sono la bauta e la colombina. La bauta è una maschera che copre tutto il viso, inclusi il naso e la bocca, ed è spesso accompagnata da un cappello a tre punte e un mantello. La colombina, invece, copre solo gli occhi e il naso, ed è spesso decorata con piume e gioielli.

Un'altra tradizione importante del Carnevale di Venezia è il volo dell'angelo. Questa tradizione risale al XVI secolo, quando un acrobata si esibiva in una spettacolare esibizione di equilibrismo, volando dal campanile di San Marco fino alla piazza sottostante.

ti potrebbe interessare

Novembre 20, 2022

Baldassarre Longhena

in Cultura

by Venicepedia

Marzo 30, 2023

La Gondola

in Cultura

by Venicepedia

Novembre 09, 2021

Festa della Madonna della Salute

in Cultura

by Venicepedia